Un altro scambio culturale è stato organizzato dalla nostra scuola nel corso del mese di ottobre. Questa volta l'attività è stata condotta dalla classe 5H, che ha ospitato i coetanei dello SZU Schoolcenter Ungargasse di Vienna. 

La visita del gruppo austriaco si è tenuta dall'11 al 16 ottobre, mentre già a settembre - dal 21 al 26 - la 5H si era recata a Vienna. Accompagnati dal prof. de Forville, gli studenti dell'Oberdan hanno coinvolto i ragazzi stranieri in diverse iniziative, dando loro modo di entrare in contatto con la proposta culturale della nostra città nelle sue diverse espressioni, dal Castello di Miramare alla cattedrale di S. Giusto, passando per il de Henriquez. E facendo pure una tappa alla Barcolana.

Nei giorni di permanenza dei viennesi il gruppo ha fatto visita anche al Municipio di Trieste. E' stato accolto dal sindaco Dipiazza nella Sala del Consiglio Comunale, come racconta il comunicato stampa dello stesso Comune che qui riportiamo: "Migliorare e favorire sempre più i rapporti culturali tra Trieste e Vienna prendendo spunto anche da appuntamenti e manifestazioni come le celebrazioni Teresiane o il centenario della fine del primo conflitto mondiale, oltre che da un comune patrimonio storico e artistico che accomuna le due città. E' questo l'obiettivo dello scambio culturale “Trieste incontra Vienna” che ha visto gli studenti della V H del Liceo scientifico Oberdan ospiti dei colleghi dello SZU Schoolcenter Ungargasse di Vienna e, proprio in questi giorni, in piena Barcolana50, veder ricambiata la visita nella nostra città da parte dei giovani studenti viennesi. Gli studenti della V H dell''Oberdan e dell'SZU Ungargasse, accompagnati alla dirigente scolastica Maria Cristina Rocco, sono stati ricevuti oggi pomeriggio (lunedì 15 ottobre) nella sala del Consiglio comunale di Trieste dal sindaco Roberto Dipiazza che ha salutato gli ospiti e sottolineato il significato e il positivo valore di simili iniziative a favore dei giovani. Nel corso del cordiale incontro -al quale era presente anche il consigliere comunale Francesco Panteca- il sindaco Dipiazza ha evidenziato in particolare le nuove prospettive di crescita e sviluppo legate a Trieste a partire dalla valorizzazione dell'importante area del Porto Vecchio ma anche del Porto Nuovo, che è uno scalo di riferimento tra i primi in Italia. Il primo cittadino ha risposto volentieri alle domande e alle curiosità dei giovani e ha donato loro un gagliardetto ricordo della città. “Spero -ha concluso il sindaco Dipiazza- che portiate via un bel ricordo della nostra città, continuate a divertirvi e soprattutto a studiare”.


Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.