Dall’anno scolastico 1998/1999 nello scrutinio finale viene assegnato ad ogni studente del triennio il “credito scolastico”.

La somma dei punti ottenuti in Terza, Quarta e Quinta costituisce il credito che lo studente si porterà all’Esame di Stato conclusivo del corso di studi (non si chiama più Esame di maturità!).

La somma totale dei crediti (25 punti al massimo) presenta questa ripartizione:

Media dei voti Classe III Classe IV Classe V
M=6 3-4 3-4 4-5
6<M<=7 4-5 4-5 5-6
7<M<=8 5-6 5-6 6-7
8<M<=9 6-7 6-7 7-8
9<M<=10 7-8 7-8 8-9

M rappresenta la media dei voti conseguiti in sede di scrutinio finale di ciascun anno scolastico. Il credito scolastico, da attribuire nell’ambito delle bande di oscillazione indicate dalla precedente tabella, va espresso in numero intero.

Inoltre il Collegio dei Docenti ha adottato i seguenti Criteri per l’attribuzione del credito scolastico:

A:

In caso siano stati attribuiti voti di consiglio con proposta di voto uguale o inferiore a 5, si attribuisce il punteggio minore della banda di oscillazione

B:

In caso di media dei voti assegnati superiore alla metà della banda di oscillazione prevista (ad es., nella fascia tra 6 e 7, una media superiore al 6.5) il Consiglio di classe assegna il massimo punteggio di credito previsto per quella fascia

C:

Nel caso in cui la media dei voti assegnati sia compresa nella prima metà della banda (ad es., tra 6.01 e 6.5 incluso), e sia comunque inferiore od uguale a 8, il Consiglio di classe assegna il massimo punteggio di credito previsto dalla banda di oscillazione di appartenenza se sussistono almeno quattro dei requisiti sotto elencati:

  • Assiduità nella frequenza
  • Impegno, interesse, partecipazione al dialogo educativo
  • Partecipazione con profitto all’IRC/AA (valutazione Distinto/Ottimo)
  • Partecipazione ad attività complementari ed integrative (fino ad un massimo di 3 attività)
  • Crediti formativi esterni (fino ad un massimo di 2 crediti)

D:

Qualora la media sia superiore ad 8 (8 < M ≤ 9 o 9 < M ≤ 10), si assegna il massimo punteggio previsto dalla banda di oscillazione se esistono almeno due dei requisiti elencati.

E:

Agli alunni ammessi alla classe successiva negli scrutini integrativi verrà attribuito il punteggio più basso della fascia di credito, a meno che non abbiano conseguito una valutazione uguale o maggiore di 7 (sette) nelle discipline con giudizio sospeso.

Criteri per l'attribuzione del credito formativo

  • attività didattico culturali (es. conservatorio, corsi di lingua straniera)
  • attività di volontariato sociale (anche in periodo estivo)
  • attività sportive

N.B. Le attività devono rispondere alle seguenti caratteristiche: essere ben strutturate e prolungate (non episodiche) ed avere ricadute o verifiche di qualità evidenti.

I certificati esterni devono indicare chiaramente il nome dell'Ente/Associazione, il periodo di svolgimento e la durata in ore dell'attività svolta.


Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.